Videocomunicato – La Foire d’Eté, la vetrina estiva dell’artigianato tipico di tradizione

Foire été 2014

Sulle note di Montagnes Valdôtaines suonate dalla Banda municipale di Aosta le autorità politiche e religiose hanno inaugurato alle 10 di sabato 9 agosto, la 46esima edizione della Foire d’Eté, la sorella estiva della Fiera di Sant’Orso. Oltre 500 artigiani già dalle prime ore del mattino si sono disposti, con i banchetti forniti dall’Assessorato regionale alle attività produttive, lungo tutto il decumano che attraversa il centro storico di Aosta, e poi ancora lungo il cardo per mostrare i risultati di lunghi mesi di lavoro. A farla da padrone è stata ancora una volta l’oggettistica per la casa, la scultura e l’intaglio, insieme con la lavorazione dei materiali della tradizione (ferro, tessuto, pelle, rame) e con il settore non tradizionale.

Nella tensostruttura allestita in piazza Chanoux, inaugurata giovedì 7 agosto, i 63 professionisti del settore hanno svelato invece i trucchi del mestiere ai tanti curiosi.

L’appuntamento, da sempre, è una vetrina per il mondo dell’artigianato valdostano di tradizione. E quest’anno, complice il maltempo, sono stati in tanti a scendere dalle valli per curiosare fra i banchi e per approfittare del programma di intrattenimenti, accompagnati da un bel sole che nella tarda mattinata ha fatto capolino sul cielo di Aosta.

Per turisti e residenti, infatti, la Foire si trasforma anche in un’occasione di festa, grazie ad un programma di iniziative collaterali,  studiato quest’anno oltre che dall’Assessorato regionale delle Attività produttive, dal Comune di Aosta e dalla Confcommercio.

Sotto i portici di piazza Chanoux i più piccoli hanno potuto scoprire l’arte della tessitura, grazie ai laboratori organizzati dal Museo dell’Artigianato valdostano di Fénis, e portarsi a casa un braccialetto in lana.

Nelle vie del centro storico si è potuto ballare in compagnia dei gruppi folkloristici itineranti o ancora assistere alla Sfilata degli Antichi Mestieri a cura del gruppo etnografico “Travai d’in co” di Arnad. Infine lungo via Conseil des Commis in tanti hanno accompagnato l’emozionante palio delle botti.

La Foire, quest’anno, ha traghettato fino alle ore 21, la città di Aosta nella serata Rossonera, la seconda di quest’estate, che con oltre 40 commercianti partecipanti ha messo in campo una ricca proposta di  animazioni, concerti, degustazioni.

Fonte: Ufficio Stampa regionale

Su di me Pierluigi Marquis

Pierluigi Marquis
Ho iniziato il mio impegno politico-amministrativo al Comune di St. Vincent, dove sono stato Assessore dal 1995 al 2003, e Vicesindaco dal 2003 al 2010. Dal 2010 al 2013 sono stato nuovamente eletto Assessore comunale a St. Vincent nonché Presidente della Comunità montana Monte Cervino.

Guarda anche

Presentazione del manifesto della 47a Foire d’été

Aosta,venerdì 19 giugno 2015 E’ un giovane valdostano il vincitore del Manifesto Foire d’été 2015 L’Assessore …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *