Ferrovia: Arrivare in Valle in poco più di un’ora

Il recente referendum a Bolzano sul futuro dell’aeroporto ha riportato al centro del dibattito il tema dell’accessibilità del territorio sudtirolese. Uno degli argomenti riguardava infatti la rete ferroviaria, certo da migliorare, ma esistente e performante. Bolzano si trova infatti sulla direttrice ferroviaria del Brennero, attraverso cui passano la decina di Frecciargento giornalieri e i treni tedeschi e austriaci DB-ÖBB, da Monaco a Verona, Venezia e Bologna. Poi, all’interno, il fiore all’occhiello del sistema multimodale di trasporto Alto Adige, con biglietteria e orari integrati.

Per noi, il discorso è in pieno sviluppo e riguarda proprio il miglioramento dell’accessibilità. La nostra proposta sulla ferrovia (sotto allegata) presentata al Congresso di Stella Alpina del 7 maggio è stata seguita dalla decisione della giunta regionale del 13 maggio di procedere con una manifestazione di interesse per selezionare l’operatore ferroviario per la linea tra Aosta e Torino. Altri sforzi si stanno facendo anche sulla tariffazione unica, sull’integrazione degli orari e sulla multimodalità: lo stesso elenco di temi del programma della nuova maggioranza testimonia l’impegno sul tema dei trasporti.

Il dibattito va però aperto anche sotto il profilo più generale dell’accessibilità della Valle, che ha effetti sul nostro sviluppo economico e sul turismo. Se sin da subito bisogna restituire normalità e maggiore efficienza alla linea esistente, è anche necessario al più presto costruire uno scenario di infrastrutture capace di offrire una concreta competitività del nostro territorio.

Dobbiamo non solo pensare a migliorare l’esistente, ma anche disegnare un futuro al passo con i tempi, che permetta di collegare la Valle con Torino o Milano in tempi sostenibili, e di arrivare alle nostre montagne da un aeroporto, come quello di Caselle, in poco più di un’ora. Lo sguardo deve essere proiettato ad un orizzonte temporale di medio lungo termine.



Scheda di approfondimento

Su di me Pierluigi Marquis

Pierluigi Marquis
Ho iniziato il mio impegno politico-amministrativo al Comune di St. Vincent, dove sono stato Assessore dal 1995 al 2003, e Vicesindaco dal 2003 al 2010. Dal 2010 al 2013 sono stato nuovamente eletto Assessore comunale a St. Vincent nonché Presidente della Comunità montana Monte Cervino.

Guarda anche

Intervento di Pierluigi MARQUIS – Stella Alpina In dichiarazione di voto.

Colleghi, dopo quattro giorni di Consiglio trascorsi ad analizzare il bilancio regionale, è arrivato il momento …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *